Spurgo Autospurgo Roma Centro Storico: Pulizia Fossa Biologica, Quando nella fossa biologica si scopre un intasamento, questo è ciò che va fatto per risolvere: anzitutto bisogna levare il chiusino del pozzetto adiacente allo scarico delle acque nere o al collettore di raccolta; se il blocco non si trova lì, vuol dire che è a monte, mentre se il pozzetto è intasato, bisogna levare il chiusino anche al pozzetto successivo; se l'ostruzione non è neppure qui, allora sta sicuramente nella tubatura fra i due pozzetti. Una volta individuata la zona bloccata, bisogna porre un legno a ridosso della bocca d’uscita di un pozzetto, onde assicurarsi che i materiali intasanti arrivino anche nel tubo a valle. Poi si mette una testa a ganci su una canna flessibile, e si uniscono due aste della canna, facendole arrivare, avendo cura di non farle svitare, fin su nel tubo di scarico. Successivamente, servendosi di un tubo di gomma, si indirizza dell’acqua sotto pressione affinché liberi la zona intasata; qualora non fosse sufficiente, si può rimuovere il gancio, mettere lo stantuffo e poi spingere le canne flessibili più in avanti che si riesce, togliendole e rimuovendo così ciò che c’è di solido. Dopo di che, usando una paletta, si eliminano i rifiuti sia dal canale della fogna sia dal pozzetto; si indirizzano le canne e gli stantuffi nelle varie tubazioni legate al pozzetto e vi si fa passare dell'acqua all’interno, tramite un tubo di gomma. Alla fine, bisogna pulire e ingrassare il margine del pozzetto, e poi rimettere il chiusino.